giovedì 25 novembre 2010

Autunno



Le previsioni locali danno per domani e noi giorni a seguire la prima neve anche a bassa quota, così è meglio che mi sbrigo a postare delle immagini più autunnali che invernali.
E’ quasi un racconto questa carrellata di immagini che racchiude momenti in casa ed all’aperto di giorni ancora tiepidi e pieni di colori.

Un esperimento con la farina di Farro per gustarci dei casoncelli rustici. Per la pasta sempre la proporzione 1 uovo 1 etto di farina, e per il ripieno un gusto bresciano con pangrattato, grana grattugiato, mortadella, noce moscata, burro, brodo e l’immancabile prezzemolo!
Gustosi e gustati con il burro, salvia ed una bella manciata di grana padano…


Le uova con sorpresa mi fanno pensare alla Pasqua o agli ovetti Kinder, invece queste sono una sorpresa con uova . Il ripieno che ho descritto sopra ne avevo fatto un po’ troppo così anziché farlo diventare delle polpette, l’ho cucinato in un modo diverso che ha riscosso stupore e successo.
Ho bollito le uova di quaglia, fatte raffreddare, sgusciate e ricoperte dal ripieno, infarinato e cotto come le cotolette (io utilizzo l’olio extravergine)…gnammmmm!!! Finite!


I gusti autunnali sono speciali nei dolci così, dopo aver raccolto con i nipoti le castagne le abbiamo arrostite alla brace e gustate all’istante. Non tutte però, perché ne ho trattenute qualcuna , spelata tritata ed inglobata in una mousse al cioccolato. Nello scodellino dei mirtilli frullati, un poco di panna montata e la mousse di cioccolato con castagne. Qualche granella di nocciola per guarnire e rendere un poco croccantino il dessert.

La pianta dei melograni di Dina (mia suocera) quest’anno ha prodotto quantità industriali di frutto che hanno gustato in tanti ed abbellito le nostre tavole.

Allora ora mi metto quieta ed aspetto la neve….
Posta un commento